RIFLESSOLOGIA PLANTARE ETIMOLOGIA

Reflessologia e riflessologia sono parole etimologicamente ibride, composte da re-flecto in latino e λογοσ logos, discorso in greco. L'etimologia della parola "riflesso" deriva dal latino reflectere, dove re significa "ripetere un'azione" e flecto "curvare, piegare", pertanto reflectere vuol indicare la deviazione di un'energia, il rimandare indietro qualcosa.

Come si dice? Riflessologia o Reflessologia? Riflessologia Plantare, Podalica o del Piede?

Etimologia della parola

È una piccola diatriba di nessuna importanza. Stiamo parlando della stessa cosa. Reflessologia e riflessologia sono parole etimologicamente ibride, composte da re-flecto in latino e λογοσ logos, discorso in greco. L’etimologia della parola “riflesso” deriva dal latino reflectere, dove re significa “ripetere un’azione” e flecto “curvare, piegare”, pertanto reflectere vuol indicare la deviazione di un’energia, il rimandare indietro qualcosa. Con la trasformazione dal latino al volgare, all’attuale italiano, la parola reflexus, participio passato di reflectere, si è trasformata da reflexo in reflesso a riflesso.

Comune sentirsi chiedere se è più giusto utilizzare la parola reflessologia o riflessologia. “Antica tecnica o arte terapeutica le cui origini si perdono nella notte dei tempi.” Quella notte doveva essere veramente così buia, se le tracce si sono perse nel tempo, a tal punto che non sono più stati trovati riferimenti scritti da nessuna parte.

Vari modi di chiamare la Riflessologia

Reflessologia o riflessologia plantare, chiamata anche massaggio riflessogeno, podalico o del piede, digitopressione plantare… è una delle tecniche terapeutiche appartenente al gruppo delle Terapie Naturali. Non riconosciute dalla legislazione italiana. Disconosciuta dalle autorità preposte alla salvaguardia della salute, sono però una realtà accettata e utilizzata da milioni di utenti. La Riflessologia Plantare in particolare è tollerata per l’evidente innocuità, considerata dagli scettici più tolleranti come placebo, in alcune circostanze.

Ri o Re?

Ogni volta che affronto questo argomento con qualche pseudo esegeta, chiedo sempre lumi in proposito. In qualche angolino del mondo, in qualche sperduta biblioteca, ci sarà pure un piccolo testo, un riferimento scritto, un papiro, una incisione che faccia un riferimento storico accettabile sull’argomento.

Vuoto assoluto!

Niente! Tirano in ballo i cinesi le cui donne hanno avuto i piedi orrendamente fasciati per più di millecinquecento anni, fino all’inizio del secolo scorso.

Donna cinese con piede deforme

Parlano di Veda, ma io vi ho cercato riferimenti senza trovarne traccia. Egizi, bassorilievi spacciati per papiri mai esistiti. Ma per parlare dei nostri giorni chiediamo a genitori e nonni se ne hanno mai sentito parlare da quando erano piccoli. Nessuna traccia.

Riflessologia per Google

Per arrivare ai giorni nostri, Google, contenitore di riferimento universale e trasversale. Biblioteca dello scibile contemporaneo. Quando scrivo “reflessologia” me lo evidenzia in rosso, come se fosse un errore, parola sconosciuta! Nemmeno Google sa esattamente cosa voglia dire questa parola e come correttamente sarebbe opportuno scriverla.

Fitzgerald-Ingham

Si fa risalire la scoperta di questa tecnica al dott. William Fitzgerald, ma come ho già scritto in altre occasioni, Fitzgerald sta alla riflessologia come Paul Cézanne sta al cubismo. Sono stati dei precursori. William Fitzgerald non ha mai prodotto una mappa dei piedi come oggi comunemente siamo abituati a interpretarla. Nonostante ciò esistono scuole che insegnano riflessologia con “Metodo Fitzgerald”. La prima mappa dei piedi è quella di Eunice Ingham, poi ci sono state evoluzioni e adattamenti

Mappa di piedi di Eunice Ingham
Mappa di piedi di Eunice Ingham

Riflessologia cinese?

In Cina la riflessologia del piede prima della diffusione e traduzione del testo della Edy Masafret, “Demain la santé”, da parte dello svizzero padre Josef Eugster (1977) non era conosciuta. I cinesi hanno scritto di tutto nei millenni. I classici della medicina cinese, Huangdi Neijing Suwen, Huangdi Neijing Lingshu, sono stati tradotti in tutte le lingue. Ma di riflessologia del piede nessuna traccia.

Riflessologia nel mondo

Nel resto del mondo, qui di seguito trascrivo alcuni esempi, fanno riferimento all’etimologia latina utilizzando RE e non RI. Ma i romani, intendo quelli antichi, hanno portato la riflessologia fino ai confini del mondo? In Italia è più diffusa la parola “Riflessologia” da riflesso. Io preferisco “Reflessologia “, meno cacofonica. La erre e la i mi rimangono incastrate tra i denti, come un ringhio, RRRRIFLESSOLOGIA. Poi preferisco il rimando all’etimologia latina che storicamente più ci appartiene, da reflectere. Dal latino volgere indietro, composto da re-indietro e flectere piegare. Reflexus, participio passato di reflectĕre divenuto riflettere nel sec. XVI. In più c’è da notare che quasi tutte le traduzioni internazionali utilizzano il prefisso “re”.

Reflessologia nelle differenti lingue

Refleksologie Reflexology يجولوسكلفرلا Reflexology Refleksologiya Erreflexologia Reflexology PефлексологияReflexologia Reflexn 足底按摩 반사 요법 Refleksologija Zoneterapi היגולוסקלפר Refleksoloogia  VyohyketerapiaaReflexologie Adweitheg リフレクソロジー Pεφλεξολογία Refleksologi Svæðanudd גָאלָאסקעלפער Refleksoloģija Refleksologijos Pефлексологијата Refleksologi  Refleksologi Reflexologie Refleksologii Reflexoterapie Pефлексология Pефлексологија Reflexológia Refleksna Zonterapi Reflexzonenmassage Refleksoloji Pефлексологія 

Altri articoli che possono interessarti

Cerchi una soluzione alternativa per un problema di salute? Vuoi imparare a curare te stesso e chi ti sta vicino? Zu Center ti offre questo e altro ancora:

Contattaci subito per saperne di più!

Logo Zu Center

Zu Center
Via Pergolesi 29
20124 – Milano
Tel. 02 66.98.19.11 (chiama)
Fax: 02 66.71.64.55
Email: mail@zucenter.com

Zu Center
Via Sondrio 81 (MM Cascina Antonietta)
20064 – Gorgonzola (MI)
Tel. 324 74.74.557 (chiama)
Email: mail@zucenter.com

© 2019 Zu Center - Tutti i diritti riservati