Laozu Baldassarre ci chiede di essere ucciso

L'aforisma zen di uccidere il Buddha quando lo si incontra ha sollecitato schiere di esegeti sicuramente preparati ed in grado di fare ampie e precise digressioni. Tuttavia l'occasione del corso di riflessologia e della messa a disposizione di queste pagine mi spinge a proporre un'interpretazione per "il qui adesso". Diverse vie ci hanno condotti alla Scuola Superiore Riflessologia Zu, e diversi motivi ci tengono legati a essa. Sicuramente fortissimo centro di gravità è la personalità del suo direttore Baldassarre.
Castello

Se incontri Loazu Baldassarre, uccidilo, ce lo chiede.

L’aforisma zen di uccidere il Buddha quando lo si incontra ha sollecitato schiere di esegeti. Sicuramente preparati ed in grado di fare ampie e precise digressioni. Tuttavia l’occasione del corso di riflessologia, e della messa a disposizione di queste pagine mi spinge a proporre una interpretazione per “il qui adesso”. Diverse vie ci hanno condotti alla Scuola Superiore Riflessologia Zu. Diversi motivi ci tengono legati a essa. Sicuramente fortissimo centro di gravità è la personalità del direttore Laozu Baldassarre.

Veri Maestri?

Nel corso della mia vita non molto intensa ho avuto occasione di frequentare molte scuole e incontrare molti maestri. Chi conosce e non sa trasmettere le proprie conoscenze. Altri che san ben convincere delle proprie convinzioni ma sarebbe meglio che evitasse di farlo, sostanzialmente, chi ha subodorato un lucroso affare. Alcuni cominciano con grandi capacità e poi, abbacinato dai soldi e/o dal potere perdono i propri e gli altrui valori. C’è chi insegna perché è un mestiere come un altro. Spera di tirare avanti finché ci saranno persone incapaci di valutare anche la perizia di un insegnamento. C’è poi qualche maestro, spesso ignorato o deriso per il suo carattere. Chi conosce e dà conoscenza, ma soprattutto insegna ad assimilarla.

Allievi

A queste figure sempre si accompagnano quelle degli allievi, altrettanto varie. Ci sono i creduloni, quelli che hanno bisogno della guida perenne che dica loro cosa fare, cosa dire e come comportarsi. Ci sono quelli che non si fidano mai abbastanza di nessuno. Non sono mai sufficientemente convinti e provano mille e mille diverse varietà di qualunque cosa. Sia medici, sia insegnanti, sia cibo in scatola. Ci sono poi quelli che si fidano eccezionalmente di se stessi, e sono così bravi da fare quindici corsi e sapere tutte le tecniche di sei discipline diverse perfettamente: yoga e tai qi, omeopatia e fitoterapia, massaggio e pranoterapia. Oltre ai normali aggiornamenti su danze sciamaniche, shiatzu, aromaterapia e cromoterapia. Anzi, dopodomani s’iscriveranno anche al corso di cucina thailandese applicata alle etnomedicine africane.

Maestri veri!

Se vuoi conoscere un insegnante veramente in gambissima devi iscriverti subito. Questi non hanno sempre il tempo di applicare ciò che hanno appreso, ma forse non è necessario. Ci sono quelli che hanno uno scopo, hanno visto una meta e si applicano con coscienza. Ci sono infine gli allievi, che hanno trovato la propria strada per raggiungere se stessi, e assimilano le conoscenze e le loro vie, come date da Maestri.

Laozu Baldassarre

Ebbene, credo (spero?) che Baldassarre Laozu , nonostante l’esuberante personalità, cerchi di farci comprendere la necessità di superare il nostro e il suo “Io”. Per trovare, ciascuno secondo i propri mezzi e le proprie caratteristiche, il riscontro quotidiano della Via, del Tao, attraverso la Reflessologia Zu. Spetta ai suoi Allievi che condividono questo scopo di superare l’eccesso di rispetto per la sua interpretazione, la sua conoscenza, e uccidendo ciò che è proprio di Laozu Baldassarre cogliere l’essenza del suo insegnamento.

Quando Laozu Baldassarre ci dice: «Io ne dò, ne prendo, metto in movimento!»

È un compito evidentemente non facile, estremamente difficile? Sopratutto se consideriamo la prorompente personalità del nostro. Ma è altresì vero che come i bravi Maestri, i soli che lo possano permettere, Laozu Baldassarre è disposto e ci chiede di essere ucciso per potere crescere poi costantemente con lui nella ricerca.
Come in ogni storiella zen degna di menzione, resta aperto in questa il koan finale.

Quando avremo ucciso Laozu Baldassarre, che cosa ci urlerà (ops…  dirà)?

Shao Long Paolo Driussi


Grazie Paolo,
Devo guardarmi le spalle da adesso in poi? Spero che le tue parole non siano prese alla lettera da qualche fanatico che non le abbia giustamente interpretate.

Laozu Baldassarre

Cerchi una soluzione alternativa per un problema di salute? Vuoi imparare a curare te stesso e chi ti sta vicino? Zu Center ti offre questo e altro ancora:

  • Diagnosi riflessologica e terapie personalizzate
  • Corsi di riflessologia per principianti e professionisti
  • Pubblicazioni e articoli

Contattaci subito per saperne di più!

Logo Zu Center

Zu Center
Via Pergolesi 29
20124 – Milano
Tel. 02 66.98.19.11 (chiama)
Fax: 02 66.71.64.55
Email: mail@zucenter.com

Zu Center
Via Sondrio 81 (MM Cascina Antonietta)
20064 – Gorgonzola (MI)
Tel. 324 74.74.557 (chiama)
Email: vekiopiede@gmail.com

© 2019 Zu Center - Tutti i diritti riservati

Seguici su Facebook