Alzheimer, come aiutare la persona?

Alzheimer morbo

Ciao Laozu, come stai? Ti manchiamo già??? lo so che ci pensi sempre… io spessissimo… sono una “miope-rompi scatole…” del 3° anno che ti sta sorridendo a distanza 🙂

Ti scrivo per chiederti indicazioni in merito al morbo di Alzheimer. Che può fare un reflessologo a tal proposito? Voglio, fortissimamente voglio dare il mio modestissimo contributo a una persona che ne è affetta. Ha iniziato una terapia (Excelon-cerotti) che rilasciano rivastigmina, per tentare di bloccare il deterioramento cognitivo progressivo che caratterizza questo morbo. Come lottare contro la diminuzione dell’acetilcolina (neurotrasmettitore) che è così fondamentale per una memoria funzionale? È giusto agire stimolando la circolazione cerebrale in particolare, l’ossigenazione?

Piede vuoto? Massaggio in tonificazione.

La dolcissima donna (70 anni) a cui è stato diagnosticato è sempre stata abbastanza insicura caratterialmente. Pessimista, il suo amabile piedino è morfologicamente piatto (rasenta “quasi” il patologicamente piatto). Vuoto quasi ovunque, alluce all’insù, ti viene voglia di massaggiarlo all’infinito. Ha così tanto bisogno di sentirsi avvolto, tonificato… area riflessa del piloro dolorosa, anche prima della diagnosi del morbo. Dolore area trapezio e area sternocleidomastoideo… a tal proposito correlato dolore lungo il meridiano zu shao yang… è tutto collegato?

Ossigenare il sangue

Qualche anno fa ha avuto due lievi ischemie, in seguito alle quali ha accusato disturbi di equilibrio, tanto che pensavano alla labirintite, non riesce a stare supina, dorme quasi seduta, avverte dolori alla base del cranio, non vorrei sbagliarmi ma dovrebbe corrispondere col punto 20 meridiano VB… che mi dici di tutto ciò… non le farebbero bene delle passeggiate… ama il massaggio nel punto riflesso del rene, mi viene tanto da massaggiarle tutto “IL VERDE”… quanto deve essere stimolata!…

Tu sei la terapia

Ha uno sguardo veramente triste… i suoi occhi s’illuminano appena mi vede… mannaggia… io sono la sua “bambina” ribelle… quale responsabilità!… ma lei deve attivarsi soprattutto da sola: porca miseriaccia!!!!!!!!!

Ti abbraccio forte, un armonico saluto a ritmo di gong

Alessandra


Namasté Alessandra.
I santi dell’antichità erano longevi perché vivevano la loro vita in accordo al mandato del cielo. A ognuno di noi è dato un tempo da vivere che il Cielo gli accorda. Il concetto d’immortalità per i cinesi non è legato al non morire, ma vivere intensamente la vita secondo il mandato del Cielo.

Alzheimer è un processo degenerativo

Distrugge progressivamente le cellule cerebrali, rendendo a poco a poco l’individuo che ne è affetto incapace di una vita normale. La diffusa distruzione di neuroni, causata principalmente dalla betamiloide e la diminuzione di acetilcolina nel cervello, determinano le conseguenze che conosciamo. La voglia e la passione di aiutare, giusta e forte, è una caratteristica dei giovani e giustamente ti fa onore.

Levi Montalcini

A Levi Montalcini diedero il premio Nobel per la medicina perché dimostrò che i neuroni danneggiati sono sostituiti nelle funzioni dai neuroni circostanti.

Cosa fare per aiutarla? Quello che già stai facendo. Starle vicino aiutandola a respirare in maniera più ampia ed efficace è la strada maestra. La distruzione dei neuroni è irreversibile, costante, cerchiamo di aiutare quelli che rimangono facendogli raggiungere una quantità di sangue più ossigenato. Questa potrebbe essere una strada praticabile per sostenerla nel suo cammino.

Un caro abbraccio

Laozu Baldassarre

Logo Original Reflexology Zu

Zu Center
Via Pergolesi 29
20124 – Milano
Tel. 02 66.98.19.11 (chiama)
Fax: 02 66.71.64.55
Email: mail@zucenter.com

Zu Center
Via Sondrio 81 (MM Cascina Antonietta)
20064 – Gorgonzola (MI)
Tel. 324 74.74.557 (chiama)
Email: vekiopiede@gmail.com

© 2019 Zu Center - Tutti i diritti riservati – P.IVA 06862610158 – Privacy